mercoledì 10 novembre 2010

Perchè la Ferrari non merita il titolo

Alla vigilia dell'ultima gara del campionato la leadership di Fernando Alonso nella classifica piloti getta fosche ombre sulla credibilità del Campionato Mondiale 2010 di Formula 1. Ripercorriamo gli episodi che hanno viziato il campionato delle "rosse" e portato Alonso in una posizione assolutamente non meritata.

Bahrain, primo Gran Premio dell'anno: le Ferrari si presentano ai nastri di partenza con dei cerchi ruota dotati di appendici aerodinamiche rimuovibili. La soluzione sarebbe vietata dal regolamento, ma siccome la "propaggine" è realizzata nello stesso materiale del cerchio, viene fatta passare come una parte di un cerchio ruota "componibile". La FIA non indaga e la Ferrari mantiene l'eventuale vantaggio tecnico sugli altri concorrenti per tutta la durata del campionato.

Cina, quarto Gran Premio dell'anno: Alonso supera il compagno Massa con una manovra azzardata in entrata dei box, costringendo Felipe a "fare la coda" dietro di lui per il necessario cambio gomme. Per un episodio assimilabile, ma molto meno pericoloso, la McLaren era stata oggetto di una penalizzazione nel 2007, mentre nessuna sanzione viene applicata alla Ferrari.

5 maggio 2010, tra il quarto ed il quinto Gran Premio dell'anno: la Ferrari riceve l'autorizzazione dalla FIA a modificare i propri motori, in deroga al regolamento che vieta qualunque modifica nel corso del campionato. L'intervento viene fatto passare come utile alla sicurezza (?) ma da questo momento in poi i motori Ferrari ritrovano prima l'affidabilità e poi la competitività.

Monaco, sesto Gran Premio dell'anno: Felipe Massa attraversa la linea di delimitazione in uscita della corsia dei box, ma nessuna sanzione viene applicata, ed il pilota brasiliano porta a casa un quarto posto, sottraendo punti preziosi a chi lo segue.

Turchia, settimo Gran Premio dell'anno: dopo essere stato a lungo incapace di sorpassare il russo Petrov, Alonso decide di farsi strada "con le cattive" e con un contatto poco ortodosso causa una foratura alla Renault. Nessuna investigazione viene compiuta.

Germania, undicesimo Gran Premio dell'anno: è l'episodio più clamoroso. In Ferrari viene "fatto capire" a Massa (primo in classifica) che sarebbe il caso di lasciar passare Alonso. La FIA riconosce la Ferrari colpevole di infrazione all'articolo 39.1 del regolamento ma la sanziona con una semplice ammenda pecuniaria, nonostante il regolamento preveda pene che vanno fino alla squalifica dalla gara o addirittura l'esclusione dal campionato. Contraddicendo il famoso adagio "il crimine non paga", la Ferrari si ritrova con il congruo bottino di punti della infamante doppietta.

Ungheria, dodicesimo Gran Premio dell'anno: la Ferrari si dota di ali anteriori flessibili e, improvvisamente, si ritrova l'unica monoposto in grado di contrastare la Red Bull sul tortuoso tracciato di Budapest. Dalla successiva gara nuovi criteri di controllo argineranno il fenomeno delle ali flessibili, ma i punti raccolti sul Hungaroring sono ormai in cascina.

Belgio, tredicesimo Gran Premio dell'anno: Felipe Massa anticipa la partenza, come mostrato dalla prova video, ma nessuna investigazione viene compiuta e nessuna sanzione applicata.

Singapore, quindicesimo Gran Premio dell'anno: Fernando Alonso scatta dalla pole position e, per non farsi superare da Vettel effettua due cambi di traiettoria, nonostante sia vietato dal regolamento. Nessuna investigazione compiuta e lo spagnolo conquista la vittoria.

Corea, diciassettesimo Gran Premio dell'anno: in occasione del primo regime di Safety Car Fernando Alonso rallenta arbitrariamente, staccandosi da Vettel che lo precede e accumulando ben più delle 10 lunghezze previste dal regolamento. Nessuna sanzione comminata, nonostante lo stesso Vettel fosse stato penalizzato in Ungheria per la stessa infrazione.
Nel successivo regime di Safety Car, mentre Alonso è ai box per una fermata difficoltosa, Massa, inspiegabilmente, rallenta vistosamente proprio nell'ultimo settore, consentendo al compagno di squadra di uscire dai box davanti a se, posizione che gli consentirà poi di cogliere il successo in seguito al ritiro di Vettel.

Se la giustizia sportiva in Formula 1 fosse una realtà non solo Alonso non sarebbe in testa al campionato, ma non sarebbe neppure matematicamente in corsa per il titolo. Ai motivi di ordine "morale" possiamo aggiungere poi considerazioni sportive riguardo la prestazione di Alonso nel campionato: delle 5 vittorie ottenute lo spagnolo ne deve 2 al ritiro di chi aveva davanti, una ai ben noti ordini di scuderia, una ad un pit-stop particolarmente rapido e l'unica affermazione piuttosto netta è stata viziata dallo zigzagare in fase di partenza.
Per quanto mi riguarda, quindi, non solo mi auguro, per il bene della Formula 1, che Alonso non si fregi del titolo di Campione del Mondo, ma non lo riconoscerei tale nemmeno se la malaugurata ipotesi dovesse concretizzarsi.

16 commenti:

  1. No comment.... le assurdità scritte in questo articolo si commentano da sole... Il punto di vista non è quello dell'altra F1 ma della F1 che va contro la Ferrari....

    RispondiElimina
  2. E l'F-Duct dove lo mettiamo???? Il regolamento proibisce le ali "mobili" eppure hanno lasciato perdere....e tutti si sono adeguati perdendo tempo.....e un'F-Duct dà più vantaggi di un disco componibile o meno......
    Manovra azzardata di chi??? Di Alonso su Massa??? Doveva svegliarsi Massa....nessun regolamento proibisce questa manovra.....casomai guardatevi tutte quelle di Hamilton......
    Siamo stati autorizzati a modificare i motori??? Beh....perchè la Renault (titolo costruttori con la Red-Bull) a inizio anno non ha potuto modificarli x caso???? Eppure nessuno si è (giustamente) lamentato......
    Oh guarda....Massa ha superato la linea di delimitazione all'uscita della corsia box a Monaco......ohoh.....da che pulpito.....qualcun'altro ha superato una SAFETY CAR!!!!!!!!!
    Alonso supera Petrov con un sorpazzo azzardato dove?????? Cè chi ha fatto di peggio.......
    Son stufo di commentare.....ah l'ultima....Vettel ha fatto due cambi di direzione in partenza.....ma guarda te.....Hamilton quanti ne ha fatti in un GP dell'anno in corso????????
    Sapete.....in Ferrari i mondiali non li vinciamo faccendoci i cazzi degli altri....ma faccendoci i cazzi nostri.......

    RispondiElimina
  3. Non sapete proprio cosa scrivere...
    Bahrain: la roba che dite voi è in effetti una parte componibile del cerchio ruota!!! Chiamatela furbata, ma ricordate che con la furbata del diffusore la BrawnGP ha vinto lo scorso campionato...
    Cina: forse quello di Alonso non è stato un bel gesto nei confronti di Massa, ma è stato comunque un sorpasso...un sorpasso è sempre un azzardo a quelle velocità, perciò mi chiedo cos'ha quel sorpasso di tanto diverso da tutti gli altri...
    Deroga sui motori: la Ferrari aveva problemi di affidabilità dato che il motore non era stato pensato per spingere la monoposto con tutto il carico di benzina...e infatti ci sono state diverse rotture nei primi GP...e per una volta tanto la FIA ha preso una decisione giusta...
    Monaco: Felipe toccò appena la linea, non l'ha attraversata...
    Turchia: vale lo stesso discorso della Cina, i sorpassi azzardati possono essere anche poco ortodossi, ma non per questo sono irregolari...perché se così fosse allora non si dovrebbe sorpassare più!!!
    Germania: usate un po' di buonsenso...gli ordini di scuderia esistono dai tempi di Nuvolari...e ora voglio vedere chi ha il coraggio di parlar male del buon Tazio...
    Ungheria: se la Red Bull ha usato quelle ali flessibili per tutto il campionato, perché non poteva usarle anche la Ferrari?!?
    Belgio: Massa effettivamente ha fatto una falsa partenza e anch'io mi chiedo com'è possibile che la FIA non l'abbia penalizzato, data la loro tendenza a mettere i bastoni tra le ruote alla Ferrari...vi faccio comunque notare che quell'episodio non ha alterato in alcun modo le sorti del campionato, dato che Alonso si era ritirato, Vettel ha fatto una brutta gara mettendo fuorigioco Button e sia Hamilton sia Webber sono arrivati davanti a Massa che quindi non ha tolto punti a nessuno!!!
    Singapore: primo cambio di direzione per difendersi, secondo cambio di direzione per fare la curva...se non si gira il volante le curve non si fanno da sole eh...e poi vi devo ricordare che Vettel ha quasi mandato a muro Alonso nella partenza del GP della Germania??? Ne vogliamo parlare???
    Corea: sono solo vostre suggestioni, in condizioni simili volevo vedere se voi eravate capaci di girare veloci senza alzare un attimo il piede dall'acceleratore sotto regime di Safety Car...

    Concludo dicendo che sono pronto a scomettere che chi ha scritto quest'articolo sarebbe capace di affermare che la McLaren non ha rubato i progetti alla Ferrari nel 2007... -.-"

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. @altra F1

    MODIFICA DEI MOTORI: non è la prima volta che la FIA concede una deroga, era già successo nel 2008 per i motori Renault (gli stessi che sono in dotazione alla RB), ai quali furono consentite delle modifiche per ovviare a gap di potenza… ma tu questo ovviamente o non lo sai oppure fai FINTA di non saperlo… se si crea un precedente poi è difficile negare richieste simili in futuro, dove è qui il dolo della Ferrari?

    MONACO: questo episodio francamente non me lo ricordo… qualcuno nei commenti ha scritto che Massa non attraversò la linea ma la tocco senza oltrepassarla. Se è andata così la penalizzazione non ci stava (come poi è avvenuto), se è come dici tu allora era sacrosanta. La cosa curiosa è che quando dici che Massa sottrasse punti preziosi a chi stava dietro di lui, fra questi c’era anche Alonso (lol)… ma vabbè…

    TURCHIA: il contatto avviene tra la parte posteriore della Ferrari di Alonso e quella anteriore della Renault di Petrov… vale a dire quando lo spagnolo era abbondantemente avanti al russo… un sorpasso energico (come qualche altro pilota di na squadra anglo-tedesca (senza fare nomi) ha avuto modo di fare in quantità industriale fin dall’inizio della sua carriera senza essere mai penalizzato) ma nulla più…

    GERMANIA: ti risponderò a parte dopo questo intervento…

    RispondiElimina
  8. @altra F1

    UNGHERIA: la realtà è che la Ferrari si dota di Ali che SODDISFANO PIENAMENTE il regolamento e i test di verifica che questo prevedeva fino a quel momento (ti faccio presente che cmq la RB usava questa tipologia di ali già da diverso tempo, ma la colpa è solo della Ferrari ovviamente)… in seguito i pesi per il test di verifica furono aumentati su espressa richiesta dei soliti due team molto simili fra loro… la cosa curiosa è che cmq le ali di RB e Ferrari sono sempre risultate regolari anche dopo il cambio in corsa delle regole (lol a chi sostiene che la FIA favorisca la Ferrari)… ed anzi, la competitività della Ferrari è sempre andata ad aumentare, mentre quella di chi sosteneva che il vantaggio di RB e Ferrari fosse dovuto a queste fantomatiche ali irregolare è sempre andata scemando… è proprio il caso di dirlo: San Giovanni non vuole inaganni!”

    BELGIO: giusto (anche se non è il solo a cui è successo quest’anno)… ma Alonso non mi pare che abbia guadagnato qualcosa da questo evento, cosi come non vi ha rimesso nessuno dei suoi contendenti… in sostanza è un episodio inutile per le sorti del campionato.

    SINGAPORE: ti lamenti per un doppio cambio di traiettoria (in realtà il secondo è solu un accenno per impostare la curva e non per ostacolare Vettel, ma vabbè… siamo buoni via…) quando quest’anno c’è chi con una vettura color argento, ma non completamente tedesca (sempre per non fare nomi), in Malaysia ha proceduto per quasi tutto il rettilineo a zig zag per difendere la sua posizione (proprio dallo stesso Petrov che in un’altra occasione ben meno controversa tu hai fatto quasi un martire) cambiando ben 4, te lo scrivo QUATTRO, volte la sua traiettoria, creando una situazione di pericolo per Petrov, per i commissari e per se stesso… e nel caso avessi da ribattere ti ricordo fin da ora che in QUALSIASI fase della corsa e non SOLO in partenza (come tu in altra occasione hai assurdamente sostenuto), per difendere la posizione in rettilineo è permesso un solo cambio di traiettoria… tu di questo episodio però non hai mai parlato… perché? Ma perché si il signore assoluto della sportività (nel caso non l’avessi capito sono sarcastico… lol)!

    RispondiElimina
  9. @altra F1 (era il primo intervento ma si è cancellato da solo dopo che l'ho postato)
    Tanto per cominciare faccio un grandissimo LOL alla tua affermazione (cito testualmente) “portato Alonso in una posizione assolutamente non meritata”. Bravo!!! Tu si che sei un appassionato superpartes e assolutamente SPORTIVO! Continua così!
    Ho già risposto a tutte le ASSURDITA’ (perché di questo si tratta… ma questo lo sai anche tu, il problema è che il tuo blog è VOLUTAMENTE fazioso per andare contro la Ferrari, te la prendi tanto con Mazzoni e Capelli, ma tu sei peggio di loro) che scrivi nel blog di risposta al GP di Corea, ma a beneficio di tutti i veri appassionati (ripeto appassionati!!! Non tifosi campanilistico come sei tu!!) che avessero la sventura d’imbattersi in questo blog mi ripeterò.

    BAHRAIN: tu credi veramente che se quel particolare non rientrasse nei termini regolamentari (e in base ha quanto hai scritto durante tutto l’anno hai dato prova che i regolamenti o non li conosci oppure fai finta di non conoscerli…), alla Ferrari sarebbe stato permesso di usarlo? Ti ricordo (ma cmq ci arriverò più avanti) che grazie alla pressione di due team (uno tedesco e l’altro anglo-tedesco, così tanto per non fare nomi) a mondiale inoltrato è stato cambiato un test di riferimento perché altri team avevano lavorato meglio di loro… figurati se alla Ferrari avrebbero fatto passare una cosa del genere…

    CINA: a ridaglie! è irritante quello che scrivi. Punto primo, che ti piaccia o no Alonso con quella manovra non viola alcuna regola tecnica, sportiva o di sicurezza. Punto secondo l’esempio che porti a confronto è totalmente diverso (qualifiche GP di Ungheria 2007). In quell’occasione Alonso fu giustamente penalizzato per condotta antisportiva… la cosa curiosa è che tiri in ballo La FIA, che nel 2007 non intervenne da sola, ma solo dopo richiesta della McLaren (credo sia l’unico caso nella storia in cui un Team ha fatto ricorso contro se stesso, ma per loro il mondiale lo doveva vincere Hamilton… alla fine però si fregarono con le loro mani lol… un po quello che sta accadendo in RB quest’anno)

    RispondiElimina
  10. @Altra F1

    COREA: e vabbè… continui a riportare fatti mai accaduti… copio e incollo dal mio commento sul gp in questione “La regola delle 10 lunghezze entra in vigore solo dopo che il gruppo è interamente accodato alla SC anzi (non vorrei sbagliare ma mi pare sia proprio così) solo dopo che la SC spegne le luci "annunciando" la ripartenza (fu proprio in quel frangente che Vettel commise questa infrazione nel GP di Ungheria). Questo nel GP di corea non è accaduto... i 12 sec di vantaggio vettel li ha accumulati prima di accodarsi alla SC, perchè nonostante le bandiere gialle su tutto il circuito non ha alzato il piede come invece indica il regolamento (dall’esposizione delle bandiere Vettel ha impiegato circa un giro e mezzo per raggiungere la sc)... se c'era qualcuno da penalizzare era lui non Alonso... “
    Per quanto riguarda i presunti ordini a Massa… non c’è traccia di ordini nelle comunicazioni con i box (e sono tutte pubbliche). Quindi o massa è veggente (lol) oppure spigami come poteca sapere dei problemi ai box di Alonso, aggiungi anche che Hamilton che era ben più avanti di Massa è riuscito a malapena a sorpassare Fernando… ma vabbè che te lo scrivo a fare, riportare la verità non è il tuo obbiettivo, quindi…

    RispondiElimina
  11. @Altra F1
    GERMANIA: Eccoci qui… copio e incollo dal regolamento ufficiale FIA “39.1 Team orders which interfere with a race result are prohibited”. Molto semplicemente la regola 39.1 dice che gli ordini di scuderia che interferiscono sul risultato di gara sono proibiti. Bene. Trovami un punto che sia uno nelle indicazioni di Rob Smedley (ingegnere di pista di Massa) in cui si chiede al pilota brasiliano di cedere la sua posizione al compagno di squadra. La verità è che non c’è (come piace dire a te… un pilota può cedere la sua posizione di sua spontanea volontà al compagno… io cmq ricordo solo un caso, Senna/Berger a Suzuka nel 1991, ultima gara con mondiale già assegnato)… qui l’ordine di scuderia è solo presunto, ed infatti la punizione applicata (perché una punizione è stata inflitta alla ferrari, solo pecuniaria, ma cmq inflitta) è minima… tu invece richiedi il massimo… ok. Puoi anche aver ragione. Allora se per un fatto presunto (lo so che l’ordine c’è stato, non sono a senso unico IO, ma provamelo senza ombra di dubbio…) tu chiedi il massimo della pena (lol), per un fatto conclamato e ben più grave di un ordine di scuderia come si sarebbe dovuti procedere? Mi riferisco alla spy story del 2007 (ti ricordo inoltre che lo spionaggio industriale è reato gravissimo in qualsiasi codice penale del mondo)… seguendo il tuo ragionamento la McLaren doveva essere RADIATA (pena massima) dal mondiale… quindi visto che non ritieni meritata un’eventuale vittoria di Alonso come ritieni la vittoria del mondiale 2008 della McLaren, visto che non avrebbe nemmeno dovuto parteciparvi?

    RispondiElimina
  12. @Altra F1

    E poi finiamola con questo moralismo a tutti i costi solo quando fa comodo… la regola 39.1 fu introdotta dopo la scellerata (perché assolutamente inutile visto la situazione) decisione del box Ferrari durante il GP d’Austria del 2002, eppure gli ordini di scuderia non sono mai cessati… come ho riportato la regola dice che è proibito per il muretto dare disposizioni che possano influire sul risultato finale… bene. Fino all’anno scorso quante volte si è sentito da un Team che si trovava con due macchine una dietro l’altra di portare le vetture al traguardo senza darsi battaglia una volta effettuato l’ultimo rifornimento? Te lo dico io… SEMPRE e congelando le posizioni di fatto interferisci con l’ordine di arrivo del GP, perché il risultato finale avrebbe potuto essere diverso in caso di lotta fra i due piloti. Di fatto la regola 39.1 è stata costantemente violata da tutti i team (e che a te basti o no, la Ferrari è stata l’unica punita per averlo fatto), ma per fortuna dal prossimo campionato questa regola assurda (visto che gli ordini di scuderia esistono da quando sono nate le corse) sarà abolita. Tanto per evitare arrampicamenti vari sugli specchi, frasi del tipo “conservate la meccanica”, oppure “portate le vetture al traguardo”, sono tranquillamente assimilabili ad una frase del tipo “Fernando è più veloce di te”…
    Vuoi un consiglio… goditi l’ultima corsa perché sai benissimo che chiunque dei quattro vinca il mondiale se lo sarà meritato (a meno che non accadano fatti clamorosi nell’ultima corsa).

    RispondiElimina
  13. Vorrei aggiungere nel 2008, GP di Germania, Kovalainen che fa passare Hamilton al tornantino...l'hanno fatto loro, la McLadren non è stata sanzionata e Hamilton ha vinto il campionato...lo fa la Ferrari ed ecco che scoppia un'inutile ed assurda polemica...
    Ti dò anch'io un consiglio...cambia mestiere!!! Per le assurdità che inventi potresti avere più successo come scrittore di libri fantasy!!! :)

    RispondiElimina
  14. Caro AltraF1,
    continuo ad apprezzare il tuo blog ma non capisco ancora l'astio verso la Ferrari. I tifosi che hanno il paraocchi non vanno bene ma quelli che tifano contro per pregiudizio sono ancora peggio.
    Quoto in pieno ama81 per tutte le efficaci argomentazioni tecniche di risposta che chiudono questo infelice 3d.

    Ciao

    RispondiElimina
  15. cancellari i commenti che non ti vanno a genio (ferraristaforever) dimostra quanto patetico e ridicolo sei tu e il tuo finto blog del cazzo.
    Se sei Mcladrenista mi sta bene ,ma fare articoli senza senso e non opinionistici sei solo un pezzo di merda rosikone.

    RispondiElimina
  16. Io non cancello mai nulla, se tu non fossi un troglodita come si evince dal tuo modo di scrivere sapresti che la piattaforma blogspot ha dei filtri automatici che rimuovono i commenti identificati come spam.
    Se la tua piccola mente crede che tutti siano tifosi di questa o quella squadra dovresti seguire solo il calcio...

    RispondiElimina